fbpx

Prima vittoria esterna stagionale per il San Pio

Edimes Sanmaurense Pavia – San Pio X Velasca Milano: 53-59 (17-17; 28-28, 44-37)

Il San Pio tiene fede alla vocazione dello sponsor e “fa le scarpe” all’Edimes Pavia con tutto merito e senza ombre. Dopo una gara sempre in equilibrio e con differenziale che ha fluttuato tra il + 4 ed il -2 nei primi due quarti, nel finale del terzo tentiamo uno scatto (+7) subito ben rimbeccato dai padroni di casa che arrivano a -2, poi torniamo a +9, poi di nuovo a +2, poi, negli ultimi 3 minuti stalli sul +3…

…poi +4, +5 e +6 finale con il libero a 3″ che ci dava la certezza del referto rosa.

Edimes Sanmaurense Pavia: Bruciamonti Stefano (2001) 3, Pinto Matteo (2006), Ghibaudo Federico (2006), Gualandi Alberto (2001), Degiorgio Gabriele (1996), Botteri Luca (2000), Roppo Simone (1991) 8, Poggi Stefano (1994) 10, Pagetti Edoardo (1991) 6, Infanti Alessandro (1985) 14, Gatto Christian (1996), Ragni Alberto (1990) 12;
San Pio X Velasca Milano: Finzi Lorenzo (1999) 17, Gangarossa Andrea (1994), Barbantini Luca (2001) 4, Manitta Andrea (1994) 4, Allieri Gabriele (2002), Corrias Stefano (2004), Caterini Francesco (2001) 13, Sebastiani Marco (1998) 11, Marnetto Gabriel (2000) 4, Pirosa Matteo (1995) 2, Muratore Simone (1991) 4, Monzani Marcello (1993).

Per molti dei ragazzi in campo, quella di ieri è stata la prima vittoria esterna in C Silver. Per il San Pio, lo era certamente per questa stagione. Fino ad oggi, fuori casa, solo sconfitte, alcune brucianti, altre nette. Francamente tutte meritate. come meritata è stata la vittoria di ieri. Coach Bonetti ha pungolato la squadra in maniera molto forte, li ha stimolati a dimostrare di essere cresciuti nella categoria e di starci. In particolare era stato sottolineato che, sia contro Settimo che a Sedriano, sotto le plance eravamo stati poco efficaci in attacco e inefficaci a rimbalzo. Ieri, anche osservando i commenti avversari, c’è stata una netta inversione di tendenza. Coach Fossati ha sottolineato che abbiamo vinto meritatamente grazie a Rabbia, grinta sulle palle vaganti e rimbalzi offensivi. Io aggiungo anche il dato dell’incidenza dei punti “inteni” sul totale punti fatti. Nelle ultime tre gare abbiamo avuto:
11/51 (21%) a Sedriano,
21/73 (29%) contro Settimo,
27/59 (46%) ieri sera al PalaRavizza.

Numeri che devono essere letti ed interpretati, perché c’è, in campo, un avversario e la sua batteria di lunghi, bravi o meno bravi, alti o altissimi, giovani o esperti, …in giornata sì o in giornata no. Di fatto, però, il nostro MVP dell serata è indubbiamente Francesco Caterini, di ruolo lungo che ha tirato giù il suo secondo miglior score in fatto di punti ed una prestazione superba.
Ma al di là di Francesco credo che tutti i ragazzi abbiano dato un contributo più che buono alla vittoria. Il coach li ha gestiti al meglio e merita questa vittoria, per tutto il lavoro che sta facendo e per tutti i boccini amari che ha dovuto ingoiare.

La crescita del gruppo si è avvertita “numericamente” solo ieri e nella gara contro Corsico. Ma è da tre mesi ormai che c’è stato il clic magico. Abbiamo colpe gravi per le sconfitte contro Garbagnate e Voghera. Abbiamo “mollato” all’ultimo nella gare con Legnano e Cerro, Sedriano e Settimo. Ora prendiamo coscienza del fatto che si può anche non mollare e portare al pres un referto rosa.

Ora facciamo reset ed azzeriamo il mood da “troppo forti”. Ricordiamoci che siamo una neo promossa, con tante matricole e con tanti problemi. E soprattutto che ci servono punti per raggiungere quella che ora sappiamo essere una meritata salvezza.

Facebooktwittermail

About the Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: