fbpx

Ancora vincente la prima squadra, battuti gli Aironi Robbio

San Pio X Velasca Milano – Aironi Robbio Fluidotecnica: 59-52 (22-16; 35-28; 50-44)

Alla insperata, ma meritata, vittoria di Pavia contro la Sanmaurense si aggiunge un’altra perla: la squadra che qualcuno, ben più titolato di me, ha definito una corazzata fuori categoria per la C Silver, è caduta al PalaIseo. Va subito sottolineato che i ragazzi della Lomellina erano largamente rimaneggiati con numerose assenze “pesanti”. Ciò non di meno la prova dei ragazzi di Paolo Bonetti è stata molto buona e, tanto per essere concreti e realisti, i due punti in classifica fanno comodo, danno morale e rintuzzano i prevedibili due punti presi dalla “concorrenza” a Voghera.

San Pio X Velasca Milano: Spinetto Carlo (1999), Monzani Marcello (1993), Pirosa Matteo (1995), Lania Matteo (1998) 3, Marnetto Gabriel (2000) 17, Sebastiani Marco (1998) 16, Caterini Francesco (2001) 6, Appetiti Augusto (2004), Allieri Gabriele (2002), Manitta Andrea (1994) 4, Gangarossa Andrea (1994) 5, Finzi Lorenzo (1999) 8.
Aironi Robbio Fluidotecnica: Pozzi Edoardo (1998) 5, Grugnetti Fabio (1987) 23, Gallina Filippo (1993) 14, Comelli Giovanni (2002) 2, Gabetta Filippo (2002), Sata Matteo (2004), Piccio Samuele (2000) 6, Ratti . (2003) 2.

Il San Pio schiera, rispetto alla scorsa settimana, Lania, Spinetto e Appetiti al posto di Barbantini, Muratore e Corrias. Gli Aironi si presentano in 9, ma solo formalmente (Yahya non ha nemmeno accennato l’ingresso in campo): in pratica la rotazione è stata tra 7 giocatori con un enorme Grugnetti a sfiancarsi cantando e portando la croce.
Buon inizio dei ragazzi in bianco-verde che chiudevano il primo quarto con un bel 22-16. In pratica accumulavano il capitale portato fino a fine gara nonostante un paio di pericolosi riavvicinamenti dei lomellini.

Per i nostri bene i soliti Sebastiani e Finzi. Al loro livello Gabriel Marnetto, con una gara degna della sua reputazione.

Facebooktwittermail

About the Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: