fbpx

Ritorno alla vittoria contro Vittuone

Baskettiamo Vittuone  – San Pio X 71-76 (21-17, 39-33, 45-46)

Baskettiamo Vittuone: Malazzi A. (1991) 16, Basciu S. (1999) 3, Chiesa C. (2001), Minea C. (1995) 4, Monguzzi E. (2001) 4, Chiodini L. (1994) 4, Masocco S. (1999), Morlacchi R. (1997), Podgornik A. (1996) 6, Tannoia R. (1997) 25, Baroni A. (2000), Chiaia M. (1996) 9. Falli: 19, 1U, 1B. TL: 16/24 (67%).

S.Pio X Milano: Spinetto Carlo (1999) 11, Monzani Marcello (1993) 11, Muratore Simone (1991) 9, Lania Matteo (1998) 3, Di Ceglie Riccardo (2002), Finazzer Flori Francesco (1995) 3, Allieri Gabriele (2002), Tagliapietra Enrico (1999) 4, Usardi Andrea (1997) 10, Binaghi Matteo (1999) 7, Terzi Massimo (1997) 7, Finazzer Flori Federico (2000) 11. Falli: 16, 1U, 2T (+D). TL: 14/18 (78%).

La prima, contro CMB Rho era stata vittoriosa; la seconda, in casa di un Basket Corsico dal roster costruito per giocare la C silver, era stata una, onorevolissima, sconfitta. Poi il riposo e finalmente si torna a giocare ed a vincere contro Vittuone.
La decisione di avere un roster “lungo” è stata presa da coach Bonetti per fronteggiare potenziali “crisi covid”. Per questo si è puntato su circa 20 nomi tra i quali ci sono delle new entry.

Si va a Vittuone con i fratelli Francesco e Federico Finazzer Flori, coppia di nomi di fratelli già vista, in passato, al San Pio, con Matteo Binaghi, Andrea Usardi (nella foto, già visto in Biancoverde qualche anno fa nelle giovanili) e Enrico Tagliapietra da TVB.

Partita difficile soprattutto per la grande intensità che coach Bagatti sa trasmettere sempre alle sue squadre. Se vado indietro nel tempo, negli oltre 15 anni che seguo la prima squadra, non mi viene in mente alcuna vittoria in quel di Magenta e poche vittorie contro Bagatti anche considerando il Savonarola.

Pronti via e dopo un equilibrio iniziale in cui Malazzi da una parte e Muratore dall’altra si fanno notare, Vittuone si prende 4 punti di vantaggio che porta a fine quarto. Nella seconda mini frazione stesso canovaccio con Tannoia che la mette da ogni dove e chiude la prima metà gara con 12 punti (10 punti per Malazzi, tutti nel primo quarto) ed un mare di secondi possessi. Dal nostro lato Muratore, Spinetto e la solita concretezza di Max Terzi ci tengono a galla. Si scaviglia Francesco Finazzer ma al suo posto entra Tagliapietra che si rende subito utile. Vittuone è comunque avanti di 6 ma sappiamo bene che c’è ancora molto da giocare.

Il tempo di gioco per Max terzi, in realtà non è moltissimo. Basta una manciata di secondi per sentire il fischio e vedere le mani dell’arbitro a “T”. Max aveva solo un fallo ma gli era stato sanzionato un antisportivo e quindi per lui la partita finisce al 28″ del terzo quarto. Terzo quarto che prosegue sulla stessa falsariga della prima parte tanto che a meno di 15 minuti dalla fine del match Vittuone comanda di 9 punti. Lì si sveglia il San Pio e, con il contributo di tutti i ragazzi al 30′ siamo avanti di 1 punto. Nell’ultimo quarto si continua a giocare punto a punto, anche se i nostri riescono a trovare quei 3-4 punti di vantaggio che ci danno un minimo di tranquillità. Nel finale l’uscita per falli di Tannoia (nella foto il momento in cui Usardi lo supera obbligandolo al 5° fallo) e la precisione ai liberi di Monzani, ci portano a chiudere sul più 5 (76 a 71).

Determinante, a mio giudizio l’equilibrio della squadra. Non c’è stato un “dominatore”. Tutti hanno dato il loro contributo alla vittoria.

Pochi minuti e un bel rimbalzo in difesa per Gabriele Allieri, entrato ad inizio 3 quarto al posto dell’espulso Terzi.

Al mio fianco, una delle principali colonne di questa squadra: Giampietro!

Facebooktwittermail

About the Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: