fbpx

Primi nella stagione regolare

Pol.Garegnano 1976 – San Pio X 68-74 (17-19, 29-33, 56-54)
Finisce la stagione regolare con un’altra vittoria per i ragazzi di Coach Bonetti. Stavolta si passa a Lampugnano contro Garegnano dopo una partita sempre tirata e molto fisica nonostante entrambe le squadre avessero già in tasca il pass per i play off.

Per la verità al San Pio una vittoria avrebbe dato il vantaggio del primo spareggio in casa e ciò ha dato, probabilmente, ai nostri ragazzi la spinta per il rush finale vittorioso.

Pol. Garegnano 1976: Vantini G. (1997) 17, Niang D. (1997) 17, Casale D. (1996) 14, Paganini J. (2000), Boffino R. (1994), Popandonov J. (2000) 3, Schiavone G. (1993) 3, Visentini D. (1991), Trifilò 12, Casale F. 2.
Falli: 15+1T+1C; TL: 8/13 (61,5%)o

San Pio X: Spinetto Carlo (1999) 12, Monzani Marcello (1993) 8, Lania Matteo (1998), Benna Alessandro (2002), Di Ceglie Riccardo (2002), Finazzer Flori Francesco (1995) 21, Pirosa Matteo (1995) 2, Usardi Andrea (1997) 7, Binaghi Matteo (1999) 6, Terzi Massimo (1997) 8, Finazzer Flori Federico (2000) 10.
Falli: 11; TL: 8/20 (40%)

La gara si è sviluppata su un equilibrio fatto di strappi San Pio (3, 4,… 6, 7 punti di break) sempre e puntualmente ripresi dai ragazzi di coach Santambrogio. Garegnano, a parte il primissimo canestro, riusciva a prendere la testa della gara solo a fine terzo quarto (vinto 27-21) e manteneva il vantaggio per qualche altro minuto ma mai arrivando oltre al +4. A metà dell’ultima frazione strappo San Pio e la bomba tirata da San Siro da Monzani ci dava il +3 con una manciata di secondi fa giocare. Poi fallo su Fede Finazzer: primo sbagliato, secondo dentro per il +4. Poi palla persa di Garegnano, recupero di Usardi, lay up facile e tutti a festeggiare.

Già dall’inizio l’umore di coach Bonetti si era rabbuiato per l’imprevista assenza di Muratore: si andava alla gara con un uomo da quintetto in meno. Durante la gara poi un po’ di sfortuna, con la complicità del gioco molto aggressivo dei padroni di casa, ci faceva perdere prima Binaghi (scapigliato), poi Usardi (occhio nero), poi Monzani (caviglia). Va detto che Capitan Marcello restava in campo stringendo i denti, mentre “Usa” ci metteva un po’ a rialzarsi e, pur avendo giocato qualche altro minuto, andava a casa con dolore alla testa e senso di disorientamento. In nottata siamo stati tutti rassicurati del suo stato: lui stesso ci ha scritto di stare bene.

Speriamo di recuperare qualcuno, se non tutti, gli acciaccati per la gara del prossimo fine settimana. Ci aspetta Treviglio e non sarà affatto facile.

Intanto ci gustiamo la birra fresca offertaci dagli amici di Garegnano cui facciamo i nostri auguri, come a tutte le altre squadre del girone H (Basket Corsico, Baskettiamo Vittuone e CMB Rho), di un post season positivo.

Facebooktwittermail

About the Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: